Mercoledì, 15 Aprile 2009 - 22:52


Giannetto Salotti scultoreLo scultore Giannetto Salotti ha svolto gli studi presso lo storico Istituto d'Arte Passaglia di Lucca e l'Accademia di Belle Arti di Firenze, dove ha conseguito il diploma con il massimo dei voti nel 1941.

Nel 1945 ha iniziato l'attività artistica, partendo da una solida formazione tecnica e da un figurativo caratterizzato da un forte realismo, che si è evoluto sino ad una espressione essenziale delle forme.

Dal 1970 Salotti è invitato ai Seminari di Scultura della Fondazione Henraux, come i maggiori esponenti della scultura mondiale d'avanguardia: Henri Moore, Hans Harp, Juan Mirò e altri.

L'artista ha partecipato a mostre in Italia, Olanda, Francia, USA, Brasile, Venezuela, Germania, Svizzera e Giappone; ha lavorato ad importanti commissioni nazionali ed internazionali. Le sue opere sono presenti nei maggiori musei e collezioni, in Italia e all'estero.

Dal 1952 Salotti si è dedicato all'insegnamento a Volterra, Ortisei e a Pistoia. Infine è stato titolare della cattedra di Figura ed Ornato Modellato presso il Liceo Artistico di Lucca. Da qualche anno si dedica, oltre che alla scultura ed alla grafica, anche alla pittura.

Hanno scritto di lui, tra gli altri : Antonello Trombadori, Pier Carlo Santini, Arrigo Benedetti, Raffaele Carrieri, Mario Cancogni, Krimer, Paul Dumon, Lucia Toesca, Domenico Acconci, Roberto Giovannelli, Mario Marzocchi, Tommaso Paloscia, Mirko Pucciarelli, Florio Santini, Antonella Serafini.

Data di morte: 28/agosto/2013 



 
web & design by PointNet
Pagina creata in 0.030569 Secondi
Crediti Powered by MAXdev